Strumenti Utente

Strumenti Sito


wikitelaio2017:appunti_lez047

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
wikitelaio2017:appunti_lez047 [2017/06/05 13:38]
ebertocchi
wikitelaio2017:appunti_lez047 [2017/06/05 13:41] (versione attuale)
ebertocchi
Linea 68: Linea 68:
 {{:​wikipaom2016:​piramide_buckling_neopannelli.mfd|}} {{:​wikipaom2016:​piramide_buckling_neopannelli.mfd|}}
  
 +Qui è stato aggiunto un supporto consistente in una pannellatura sottile (0.8mm), peraltro di massa relativa non trascurabile (2kg aggiuntivi rispetto agli 1.17kg della struttura originaria).
 +C'è collasso nodale ovunque, quindi i giunti tra le travi sono con continuità di spostamento e rotazione e non è modellata una deformabilità propria del giunto.
 +In particolare i pannelli sono considerati ad esempio saldati sulla superficie delle aste tubolari sempre con continuità di spostamento e rotazione.
  
 +L'​irrigidimento è consistente,​ in quanto l'​abbassamento si riduce a 0.03354 mm sotto i 1000N di carico.
 +Il primo carico critico si è tuttavia abbassato a soli 1000N * fattore 3.527; ad entrare in instabilità è un pannello e ciò potrebbe non essere critico per la struttura sottostante vera e propria.
 +Quindi l'​inserimento dei pannelli fornisce dei modi di instabilità che sono più bassi di quelli in assenza dei pannelli stessi! ​
 +In pratica vedo che tutti i primi 10 modi propri di instabilità coinvolgono solamente i pannelli; ciò è confortante in quanto è presumibile che la struttura sotto non dovrebbe cedere su quei carichi.
 +
 +Al fine di andare ad analizzare la condizione di criticità della struttura, procedo con un calcolo non lineare con __abbassamento imposto__ di 5mm suddiviso su 1000 step. 
 +
 +Il solutore esce con codice di errore 2004 appena raggiungo il carico critico di pannello. Per procedere comunque utilizzo l'​opzione
 +
 +  LOADCASES -> PROPERTIES -> SOLUTION CONTROL -> NON-POSITIVE DEFINITE.[ON]
 +  ​
 +che inibisce il fermo del solutore in caso di matrice (quasi) singolare.
 +
 +__Procedendo a spostamento imposto__, ottengo soluzioni in equilibrio stabile fino a circa 405000 N; si nota in particolare che la pannellatura,​ pur ampiamente deformata secondo modi instabili, riesce ancora a stabilizzare le travi della struttura piramidale.
 +
 +In una struttura complessa e pannellata (come ad esempio una carrozzeria) i pannelli sono oggetti che vanno subito in instabilità,​ soprattutto se non sono pretensionati. ​
 +Tuttavia il fatto che un pannello vada in instabilità non vuol dire immediatamente che la struttura sia inaffidabile,​ sicuramente è un campanello d'​allarme ma posso comunque svolgere un calcolo non lineare di questo tipo con perturbazione indotta, ed andare a studiare lo stato di sicurezza della struttura che ha sottoinsiemi già andati in instabilità in quanto la parte della struttura ancora stabile trattiene questi sottoinsiemi dai loro spostamenti eccessivi.
  
wikitelaio2017/appunti_lez047.txt · Ultima modifica: 2017/06/05 13:41 da ebertocchi