Strumenti Utente

Strumenti Sito


wikipaom2015:lez18

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
wikipaom2015:lez18 [2015/09/02 17:07]
163030
wikipaom2015:lez18 [2015/09/02 17:23] (versione attuale)
163030
Linea 113: Linea 113:
  
 In egual modo, esistono corpi infinitamente lunghi che non sono in deformazione piana. In egual modo, esistono corpi infinitamente lunghi che non sono in deformazione piana.
-caso (c): un quadrato di gomma schiacciato fra due piani rigidi ​senza attrito. Nel momento in cui il corpo è compresso, tende ad allungarsi all'​infinito,​ ma essendo composto da tante sezioni uguali, pur essendo un corpo lungo è in deformazione piana.+caso (c): un quadrato di gomma schiacciato fra due piani rigidi ​__senza attrito__. Nel momento in cui il corpo è compresso, tende ad allungarsi all'​infinito,​ ma essendo composto da tante sezioni uguali, pur essendo un corpo lungo è in TENSIONE PIANA.
  
-caso (a): Un tubo con soffietti che impongono le condizioni al contorno, ma non impongono vincoli assiali e con una pressione interna ​p. Il tubo tende ad allargarsi, ma le facce e stremali restano piane.  +caso (a): Tubo soggetto a pressione interna ​libero di dilatarsi assialmente come nel caso in cui avesse i soffietti. Il tubo tende ad allungarsi e quindi a deformasi assialemente, ma le facce e stremali restano piane.  
-Se un tubo, anche molto lungo, ​ha condizioni al contorno che gli permettono di espandersi o contrarsi assialmente,​ allora è in tensione piana.+Quindi ​un tubo, anche molto lungo, ​può essere come in questo caso in TENSIONE PIANA. 
 + 
 +caso b: trave in grosso spessore sia in direzione x sia in direzione z. Si genera nel corpo uno stato tensionale uniforme monodimensione in direzione y e quindi non avvengono ingobbamenti delle sezioni. Il corpo risulta ​in tensione piana sia in direzione x sia in direzione z. Siccome i piani perpendicolari alla direzione z traslano senza ingobbarsi, per tutti i punti del corpo si ha epsilonz=cost,​ situazione chiamata deformazione piana generalizzata.
  
 {{ :​wikipaom2015:​tens_def_piana9.jpg |}} {{ :​wikipaom2015:​tens_def_piana9.jpg |}}
  
-Caso di due lastre metalliche con distanziale isolante di polistirolo espanso soggetto a flessione. Un esempio del genere è associabile al caso della mensola o al dente della ruota dentata. Una modellazione di questo tipo non è in deformazione piana.+Caso di due lastre metalliche con distanziale isolante di polistirolo espanso soggetto a flessione. Le tensioni nell'​anima di polistirolo sono molto minori delle tensioni nella lamine metalliche, dato che queste ultime sono più rigide e assorbono una aliquota maggiore di carico. Perciò il polistirolo non è in grado di precludere le contrazioni in direzione z delle due lamine metalliche, quindi queste ultime lavorano in condizione di tensione piana. Un esempio del genere è associabile al caso della mensola o al dente della ruota dentata. Una modellazione di questo tipo non è in deformazione piana.
    
 ====== Teorema di Michell ====== ====== Teorema di Michell ======
wikipaom2015/lez18.txt · Ultima modifica: 2015/09/02 17:23 da 163030